BIO

Immagine anteprima YouTube

Danilo “Maso” Masotti è un “cinno” del quartiere San Vitale, uno studente non proprio modello al tecnico commerciale, un impiegato che gira le aziende dell’interlend bolognese. Ma anche un performer, un cantante rock (erroneamente definito demenziale) che diventa un web designer, un esperto di comunicazione multimediale, un blogger e uno scrittore di successo.

Danilo “Maso” Masotti bazzica a Bologna dal 1968. Nasce e cresce nel quartiere San Vitale. È ancora uno studente non proprio modello del tecnico commerciale, quando la strada del performer multimediale “Maso” si divide da quella di Danilo Masotti: ha diciassette anni, e sperimenta il palcoscenico del teatro, come autore ed attore, nello spettacolo Basta che alle 10 siamo a casa. Ci prende gusto: un anno dopo, nel 1986, fonda i New Hyronja, band di rock demenziale, definita tre anni più tardi da Piero Pelù «un incrocio fra Skiantos e Cccp, il demenziale del quotidiano».

Intanto, mentre Danilo passa una decina d’anni impiegato come ragioniere in aziende dell’hinterland bolognese, il multimediale “Maso” continua fra alti e bassi a registrare Cd e fare concerti con il suo gruppo, scrive e conduce su Radio Città 103 per tre edizioni la trasmissione L’ora di Icio, progetta e realizza cortometraggi.

Nel 1996 Danilo inizia la nuova professione di grafico cartaceo, un anno dopo è web designer, mentre “Maso” collabora con Cristiano Merini per la stesura del volume Manuale di insuccesso pratico per la giovane rockstar. Continua la professione di web designer e realizza un sito su Flat Eric (il pupazzo giallo utilizzato in una pubblicità di una nota marca di jeans) che verrà recensito dal Guardian. Nel 2000, per promuovere i New Hyronja, allega dei racconti surreali in newsletter settimanali che raggiungono 3000 indirizzi: è un prodromo della sua attività di blogger. Nello stesso anno viene pubblicata la compilation Canzoni di eroi dove Maso & Co. partecipano con la canzone Margherita Baldacci avvalendosi della collaborazione di Dario Parisini (ex Disciplinatha), del celebre mendicante Angelo Rizzi (Aiutami signore sono messo male) e della scrittrice Grazia Verasani, la canzone PACCIANI E’ UN BRAV’UOMO viene scaricata da più di 100.000 persone.

Nel 2002 concepisce e realizza il sito di Enrico Brizzi.

Nel 2003 apre il suo primo blog diventando in breve tempo uno dei blogger più popolari di Bologna..

Nel 2004, insieme all’ex Skiantos Stefano “Sbarbo” Cavedoni e ad Enrico Brizzi mette in piedi lo spettacolo teatrale Format Live, un talk show incentrato sul tema della bolognesità con ospiti rappresentativi del mondo della politica e della cultura riuniti all’interno del Teatro del Navile. Da questo show nascerà l’idea dello Spettro della Bolognesità. Il successo dello Spettro attira su “Maso” l’interesse dei media locali e nazionali, insieme a svariate opportunità di lavoro, tra le quali segnaliamo la collaborazione con il portale Bloggers e con la rivista Bologna da Vivere. La sua mente continua a partorire nuovi blog: Umarells, dedicato agli agguerriti vecchietti bolognesi (dal 4 maggio 2007 da questo blog verrà pubblicato un libro edito da Pendragon acquistabile on line anche da questo sito), poi, insieme a Massimiliano Vincenzi, inventa Finanza inutile, dove si parla di economia con un linguaggio semplice, irriverente e ironico.

Nel 2005 idea e realizza i NEW HYRONJA progetto OLD, un concentrato di rock e cabaret surreale dove vengono propinati brani hyronjci di successo del periodo 1986 ed il 1998.

Nel maggio 2007 pubblica per Pendragon il libro Umarells, tratto liberamente dal blog. Il libro contiene la prefazione di Duilio Pizzocchi ed è accolto con entusiasmo dalla critica. Il libro viene presentato in giro per la nazione grazie allo spettacolo UMARELLS SLAID SCIO’ di cui Masotti è autore e protagonista. Rimane degna di menzione la presentazione fatta il 5 giugno 2007 presso la Biblioteca Archimedica su Second Life davanti ad una platea gremita di avatar in visibilio. Partecipa a varie trasmissioni televisive e radiofoniche di carattere nazionale. Nel corso degli anni, Masotti è stato ospite di vari programmi televisivi e radiofonici e spesso è ospite di Gianluca Nicoletti all’interno della trasmissione MELOG di Radio 24.

Nel 2008 In collaborazione con l’Università di Bologna, collabora al primo documentario sugli umarells IL VOYEUR METROPOLITANO realizzato da Serena Impalà, Sara Guidi, Elisa Vigna.

Nel marzo 2009 chiude momentaneamente il blog Lo Spettro della Bolognesità concentrando il suo percorso di comunicazione solo ed esclusivamente su Facebook. Nel mese di luglio esce IL CODICE BOLOGNA (Pendragon) ed è un successo; il libro raggiunge e mantiene per alcune settimane la prima posizione tra i libri più venduti delle libreria Feltrinelli e Ambasciatori di Bologna. Da ottobre conduce  NON E’ UN PAESE PER UMARELLS 3.0 (prima su Punto Radio, poi su BO 210 TV – 89.8FM) di cui è conduttore e autore insieme a Davide PavlidisAndrea Obamarchi e Daniela Airoldi.

Nel mese di giugno 2010 la casa editrice Pendragon pubblica la terza ristampa del suo primo libro UMARELLS riveduta e aggiornata con nuovissimi contenuti.  Titolo: UMARELLS 2.0.

Nel mese di giugno 2011 esce il suo libro BOLOGNA SENZA VIE DI MEZZO scritto a quattro mani con Vasco Rialzo. Dal mese di settembre conduce il format video PUTIFERIO IN CUCINA di cui è conduttore e autore insieme a Davide Pavlidis e Andrea (Oba)Marchi di Bologna Inside.

A febbraio 2012 esce il suo romanzo d’esordio CI MERITIAMO TUTTO.

Nel 2013 in coppia con Ivo Germano scrive il romanzo NEW GOLD DREAM E ALTRE STORIE DEGLI ANNI OTTANTA

Nel 2014  in coppia con Davide Pavlidis scrive il romanzo CICCIONAZZI A CHICHEN ITZA

Attualmente collabora come blogger per il Fatto Quotidiano e non sono rare sue incursioni sul Resto del Carlino per quanto riguarda tematiche bolognesi e tecnologiche

 
[dc_social_wall id="1027"]