Ho scritto due libri UMARELLS e IL CODICE BOLOGNA.
Nella primavera 2011 uscirà il terzo.

Maso, Brizzi e CavedoniIL CODICE BOLOGNa - - Guida a luoghi, fatti e persone di una metropoli di provincia (2009)

In questa guida illustrata al capoluogo più amato d'Italia, Bologna, l'autore dell'ormai celebre Umarells fornisce la chiave del codice segreto che ne svela i misteri più intimi, mettendo a nudo con dissacrante ironia luoghi comuni, nostalgiche debolezze e piccole manie dei suoi abitanti.
E ci porta a scoprire, per strade inedite, questa "metropoli di provincia" sospesa tra passato e futuro.
Il «Codice Bologna» sbanca in libreria Non ha ancora venduto i milioni di copie di Dan Brown, ma anche Il codice Bologna è già un caso. Almeno sotto le Due Torri, nel luogo che racconta con acuminata ironia. Pubblicato da Pendragon tra i calori di luglio, sabato scorso era primo in classifica alla Feltrinelli di piazza di Porta Ravegnana. Sulla copertina l uomo vitruviano di Leonardo è trasformato in «umarell vitruviano» dalla matita di Mauro «Squiz» Daviddi, che illustra il volume con gustose caricaturali vignette. Lo ha scritto il webmaster, scrittore e performer Danilo «Maso» Masotti, cantante dei New Hyronja e autore di uno dei pamphlet più amati sulle sponde del Reno, quello sugli umarells, i signori in età e calzoncini corti che tutto osservano, con le mani dietro la schiena, pronti a sanzionare ogni comportamento fuori dalle regole del sens o comune. Il nuovo libro è una «guida a luoghi, fatti e persone di una metropoli di provincia», un prontuario per guardarci allo specchio, riconoscerci, cogliere i segni delle trasformazioni che ci agitano. Il codice Bologna sarà presentato dall autore e dall illustratore stasera alle 21 nella libreria della Festa dell Unità. Nel gran parlare di bolognesità, questo volume è una ventata di aria fresca: ci racconta senza il ricatto delle nostalgie, mettendo alla berlina le magagne di una comunità che si crede proiettata in un futuro metropolitano e che conserva difetti da paesone. Osserva tipi caratteristici, luoghi identitari, modi di fare, di dire, di comportarsi, e rovescia facili stereotipi, sempre con il garbo di un umorismo sottile. Non propone corsi di dialetto obbligatori, né simposi di tradizioni: prende atto, nell appendice linguistica, che viviamo in tempi di contaminazioni, e che la lingua che più spesso ci parla è uno sleng composito. Come la città, fatta di tipi quali Giuseppe Fuggi alias Beppe Maniglia, la vecchina con i fiori, l umarein con il megafono, di «cinni scurzoni» e giovani coppie che si sono trasferite nell interlend, di tifosi, singols, umarells e gerontozanar, fuorisede, precari, bottegai e molto altro. Dove sembra che ci conosciamo tutti e dove tutti siamo tristemente soli nei condomini. Una città che quando si ritrova svuotata per il uichend al mare rivela la sua faccia del futuro, con le strade popolate di umarells, zdaure, tunisini, pachistani, fuorisede, insede con il cono gelato, poveretti, poveracci, rumeni, bulgari, albanesi, ucraine& Una madre-matrigna da ascoltare, con emozione, senza pregiudizi o paraocchi. Massimo Marino

 

Maso, Brizzi e CavedoniUMARELLS (2007)

UMARELLS di Danilo "Maso" Masotti - Edizioni Pendragon.
Sono tanti, vivono in mezzo a noi, ci osservano... e noi osserviamo loro.

Ma chi sono gli Umarells?

Umarèin (s.m. bolognese - Omarino)
Umarell (s.m. bolognese - Omarello, ometto)
Umarells (p.m. omarelli, ometti, pensionati bolognesismo + inglesismo globish)

Hanno sempre qualche soldo da parte, ci aiutano a comprare la casa, quando tirano le quoia con la q ci lasciano in eredità denaro e/o immobili, educano i nipotini mentre entrambi andiamo a lavorare in cerca di improbabili realizzazioni mantenendo sia i nipotini, sia noi che andiamo a lavorare. Il PIL non cresce, ma crescono le aspettative di vita per gli umarells, ai quali sarebbe giusto dedicare almeno una festa nazionale. Nell’attesa, gli dedico questo libro con tanto di prefazione di Duilio Pizzocchi, Umarells e vita di tutti i giorni, Umarells con le mani dietro la schiena che osservano i lavori stradali, Umarells e orti, Umarells e bocce, Umarells in bici con i sacchetti di nylon attaccati al manubrio, Umarells al mare, Umarells in montagna, Umarells in garage, Umarells sportivi e tantisismi cartelli attaccati nelle scale del condominio con i più svariati divieti. E alla fine, un bel test per scoprire se hai un umarell in famiglia o se sei tu stesso un umarell.

 

Umarells che si informano

UN PO' DI ARTICOLI SU UMARELLS

RASSEGNA STAMPA UMARELLICA
MAGGIO - LUGLIO 2007

 

VERSIONE SPECIALE 100 COPIE
CON COPERTINA ILLUSTRATA
DA MAURO DAVIDDI

E S A U R I T A


Un volume stampato in 100 copie numerate con copertine tutte diverse le une dalle altre: è la novità assoluta che propongono le Edizioni Pendragon per festeggiare con un’edizione veramente speciale i successi del libro Umarells. Sono tanti, vivono in mezzo a noi, ci osservano... e noi osserviamo loro di Danilo Maso Masotti che, uscito nel maggio scorso, si avvia ad esaurire la seconda ristampa. Il lavoro è stato realizzato dall’artista Mauro Daviddi (fumettista, illustratore e grafico) che ha ideato e disegnato le splendide copertine mantenendo l’impostazione grafica della prima edizione ed elaborandola così da creare pezzi d’arte unici.
L’intera tiratura sarà messa in vendita, a partire dal 10 dicembre, esclusivamente su internet all’indirizzo www.pendragon.it, dove sarà possibile vedere tutti e cento gli esemplari e ordinare proprio quello che si vuole.
E tutto ciò senza costi in più, infatti la nuova versione del volume ha lo stesso prezzo di copertina di quella in commercio e cioè 11,00 euro.
Un libro che diventa un “oggetto d’arte” di assoluta originalità ad un prezzo invariato.

Per vedere tutte e cento le copertine:
http://www.newhyronja.it/umarells/newlook

 

 

SE TI PIACCIONO LE COSE CHE FACCIO,
SOSTIENIMI CHE SONO MESSO MALE

 

Danilo Masotti su MyspaceDanilo Masotti su FacebookDanilo Masotti su FlickrDanilo Masotti su YouTubeDanilo Masotti su Linkedin